HomeAtenei NordUniv. di TorinoStudenti e studentesse del Piemonte alle prese con la fisica delle particelle...

Studenti e studentesse del Piemonte alle prese con la fisica delle particelle e le sue applicazioni in medicina

Cinque appuntamenti tra febbraio e marzo per le International Masterclasses organizzate in Piemonte dall’INFN in collaborazione con l’Università di Torino e l’Università del Piemonte Orientale

Oltre 250 studentesse e studenti delle scuole superiori piemontesi quest’anno partecipano alle International Masterclasses di fisica delle particelle e di fisica applicata alla salute, organizzate a Torino e a Novara dalla Sezione di Torino dell’INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in stretta collaborazione con Università di Torino e Università del Piemonte Orientale.

Gli studenti e le studentesse, che parteciperanno in contemporanea con i loro coetanei di altri Paesi, potranno capire come funziona la ricerca in fisica delle particelle analizzando direttamente i dati di alcuni tra i più importanti esperimenti dell’acceleratore LHC (Large Hadron Collider) del CERN di Ginevra e dell’acceleratore superKEKB del laboratorio KEK di Tsukuba e scopriranno come la ricerca in fisica possa aiutare la medicina e in particolare la radioterapia oncologica.

I primi appuntamenti sono organizzati dalla Sezione INFN di Torino all’Università degli Studi di Torino a partire dal 23 febbraio: gli studenti lavoreranno sui dati dell’esperimento all’LHC ALICE, per poi continuare la settimana prossima con due appuntamenti sulla particle therapy (27 e 28 febbraio), e il 26 marzo sull’esperimento BELLE II del KEK. A Novara, invece, la masterclass si terrà il 15 marzo e gli studenti e le studentesse si dedicheranno alla particle therapy.

Come sempre durante le International Masterclasses, le attività si tengono nelle aule universitarie e sono divise tra seminari sugli argomenti fondamentali della fisica ed esercitazioni al computer in cui gli studenti delle scuole superiori analizzeranno i dati provenienti dagli esperimenti del CERN o del KEK, grazie ai quali potranno scoprire come funziona la ricerca scientifica e gli attuali misteri della fisica delle alte energie.

Le masterclass in particle therapy sono, invece, un’occasione per conoscere la ricerca in fisica applicata alla medicina e provare in prima persona il ruolo di chi con una formazione in fisica si occupa di cura del cancro. Grazie alla collaborazione con Associazione Italiana Fisica in Medicina (AIFM), oltre che da docenti universitari e ricercatori INFN, le lezioni di particle therapy saranno tenute anche da fisici medici, e da fisici e radiobiologi del CNAO – Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia, l’unico centro in Italia in grado di trattare i pazienti sia con protoni sia con ioni carbonio. Il collegamento con il CNAO sarà nelle giornate del 27 e 28 febbraio e non riguarderà solo le masterclass di Torino, ma anche quelle che contemporaneamente si svolgono a Pavia, Milano e Cosenza.

In tutte le masterclass, alla fine di ogni giornata, proprio come in una vera collaborazione di ricerca internazionale, i giovani che partecipano alle masterclass contemporaneamente in Italia e negli altri Paesi del mondo si ritroveranno in videocollegamento con il CERN di Ginevra, con il KEK o il GSI di Darmstadt, per discutere insieme i risultati emersi dalle analisi dei dati o di quanto ottenuto nel mettere a punto un piano di trattamento per la cura di un tumore in alcuni organi selezionati per l’attività di laboratorio. .

L’iniziativa, giunta alla 20° edizione, fa parte delle International Masterclassesorganizzate da IPPOG (International Particle Physics Outreach Group) e, in Italia, dall’INFN. Gli eventi si svolgono contemporaneamente in 60 diversi Paesi, coinvolgono oltre 200 tra i più prestigiosi enti di ricerca e università del mondo e più di 13.000 studenti delle scuole secondarie di II grado. Per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare quest’anno sono presenti le sedi di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, Lecce, Milano Bicocca, Milano, Napoli, Padova, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma, Roma Tor Vergata, Roma Tre, Salerno, Torino, Trieste, Trento e Udine, e i Laboratori Nazionali di Frascati (INFN – LNF) e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso (INFN – LNGS)

ARTICOLI CORRELATI


Ultime uscite